Voci dal Csr Manager Network

Le Pmi e l’integrazione della sostenibilità come fattore critico di successo

Avviato il programma di formazione dedicato alle piccole e medie imprese del Csr Manager Network

Con Csr Manager Network abbiamo appena avviato un programma di formazione dedicata alle Pmi, un vero e proprio percorso specializzato, costituito da workshop, webinar (seminari online), consulenza sulla rendicontazione di sostenibilità e laboratori, per fare della sostenibilità un fattore di successo. In questo percorso abbiamo coinvolto nostri associati che da anni effettuano attività di consulenza presso le imprese su questi aspetti. Ogni appuntamento è stato studiato in collaborazione con loro per proporre ai fruitori le soluzioni più aggiornate ed efficaci.

Perché per il 2016 il Network ha focalizzato la propria attività sulle Pmi attraverso un percorso formativo di altissimo profilo? Le grandi imprese chiedono sempre di più alle Pmi delle loro filiere di rivedere processi e prodotti in chiave green; molte organizzazioni inseriscono parametri di sostenibilità nelle gare di appalto, anche alla luce del recente testo della Legge delega per l’attuazione delle Direttive Ue 23-24 e 25 del 2014 (Legge 28 gennaio 2016, n. 11); gli stessi consumatori sempre più attenti al rispetto dell’ambiente e ai diritti delle persone. L’importanza che il mercato attribuisce alla sostenibilità, dunque, sta crescendo rapidamente ed è bene che anche le Pmi giochino d’anticipo su questi temi, si attrezzino e facciamo proprie strategie e strumenti per lo sviluppo di un paradigma di business sostenibile, al fine di incrementare il business e guadagnare quote di mercato.

La prima tappa ha visto un incontro sulla carbon footprint, ormai strumento decisivo nella lotta al climate change: mediante la misurazione dell’impronta di Co2 di un proprio prodotto o della propria attività produttiva, ogni azienda può meglio monitorare le proprie emissioni, valorizzando il proprio impegno verso la tutela dell’ambiente con dati certi. Il format dell’incontro, che si ripeterà anche per altri in programma, ha previsto l’esposizione “teorica” della tematica da parte dei professionisti del Rina seguita da tre testimonianze di imprenditori (Mauro Bergamaschi di Plastisac, Livio Gallina di Si.Se, Alessandro Marinello di Sundar)che hanno utilizzato questo strumento per acquisire vantaggi competitivi nei confronti di competitors meno attenti a questi aspetti. Il numero volutamente contenuto dei partecipanti ammessi ha favorito lo scambio di informazioni e opinioni con il pubblico.

Il prossimo appuntamento è previsto per il 18 maggio e sarà incentrato sullo stakeholder engagement territoriale, in collaborazione con Avanzi. Con un approccio interattivo secondo un’ottica di concreto scambio di expertise e di vero e proprio laboratorio, il corso esplorerà gli strumenti per favorire una Csr territoriale, di polo o di distretto, ottimizzando economie di scala, per aiutare le Pmi a rafforzare le proprie pratiche di sostenibilità, sfruttando le opportunità concesse dalla sinergia e da un approccio reticolare. Si tratta di imparare ad attivare e mantenere un approccio di “community engagement” capace di coinvolgere e soddisfare i vari stakeholder, che apportano risorse funzionali al successo duraturo dell’organizzazione.

Seguiranno altri workshop sui seguenti temi: valutazione del rischio, sostenibilità nella catena di fornitura e Life Cycle Thinking.

Il ciclo di webinar – seminari online fruibili in diretta e in registrazione – affronterà, invece, l’argomento della competitività delle Pmi, della sostenibilità dei biocarburanti, della tracciabilità di prodotto per la trasparenza delle filiere e del rating di affidabilità.

Tra giugno e luglio sono previsti quattro laboratori in collaborazione con Polimi Desis Lab del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano, il cui scopo è la progettazione di modalità innovative di collaborazione con il territorio, al fine di promuovere innovazione, anche sociale. In autunno sarà invece la volta della formazione sulla rendicontazione socio-ambientale con l’aiuto di Altis-Consulting.

Infine, alle Pmi iscritte è fornita la possibilità di richiedere un primo assessment gratuito sulle attività di sostenibilità effettuato da parte di laureandi opportunamente formati (in collaborazione Hub Giovani).

Il programma dettagliato è online cliccando qui sul sito di CSR Manager Network ed è aperto per iscrizioni a tutte le aziende interessate ad aderire: per info e iscrizioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

* segretario di CsrManager Network

  • Cambiamenti climatici e nuovi rischi

    Siccità e alluvioni, eventi meteorologici estremi, mutazioni nelle catene alimentari e diffusione di nuove malattie, milioni di profughi del clima… Sempre più spesso ci si trova a fare i conti con...